Consigli alle mamme

21 gennaio 2012 at 23:11 1 commento

Adotta stili alimentari salutari, non solo per godere di uno stato di salute migliore in generale ma anche perchè puoi  prevenire o ridurre la contaminazione da diossina e da altri inquinanti.

  1.  Consuma preferibilmente cibi genuini, freschi e prodotti possibilmente lontano da fonti di contaminazione e  senza utilizzo di prodotti chimici . Prediligi- quando possibile- il consumo di alimenti con certificazione  biologica.
  2. Limita il consumo di carni rosse, pesce, uova, formaggi grassi ed alternali nell’arco della settimana (essendo all’apice della catena alimentare, sono i più contaminati), se possibile elimina il grasso della carne (diossina e PCB sono liposolubili).
  3. Preferisci  pesci piccoli (quelli più grandi sono all’apice della catena alimentare), in particolare il pesce azzurro (ricco di sostanze benefiche per la salute della donna in gravidanza e del feto).
  4. Preferire frutta e verdura biologica. Se non è possibile, lavare bene e togliere la buccia.
  5. Evita bruschi cambiamenti di peso, come ingrassare troppo durante la gravidanza e drastiche diete dimagranti dopo il parto, che immettano nel sangue all’improvviso maggiori quantità di fattori inquinanti liposolubili, come i PCB.
  6. Evita di fumare sigarette e di bere alcool poiché, oltre ad essere noti gli effetti dannosi per il feto e per il lattante, i livelli dei fattori inquinanti più elevati sono stati rilevati nelle persone che fumano.
  7. Evita l’uso di pesticidi, in casa, nel giardino e sull’erba.
  8. Non utilizzare cosmetici realizzati con materie prime contaminate. Utilizzare soltanto lanolina di qualità medica per lenire eventualmente capezzoli dolenti o il dolore da ragadi durante l’allattamento.
  9. Fai attenzione ai prodotti che si utilizzano per la pulizia della casa, il bucato, l’igiene personale: ricorda che aceto, bicarbonato, acido citrico, sapone naturale  ecc. possono evitare grandemente  l’utilizzo di prodotti chimici.

Vedi anche: http://www.ibfanitalia.org/Documenti/allattare_in_un_mondo_inquinato.pdf

Advertisements

Entry filed under: Prevenzione.

MANIFESTO in difesa del latte materno

1 commento Add your own

  • 1. susanna  |  7 febbraio 2012 alle 07:07

    sono una mamma di 46 (!) anni. superata la difficoltà iniziale, grazie all’ambulatorio dell’allattamento dell’ospedale san gerardo e all’aiuto di una mamma della leche league… allatto ancora il mio “piccolo” di 31 mesi. mai, nemmeno x un momento, ho pensato che il mio latte potesse essere “peggio” di quelli in formula. trovo che siano di grande aiuto x chi ne ha necessità, ma sono felice che a me sia andata bene. tanto latte, tanto amore, tante coccole. Ho un bambino indipendente, contrariamente a quello che tutti dicono sui bambini allatati a lungo, pieno di risorse, solare. Ha imparato che la mamma può essere stanca e quindi rimandiamo il momento del latte, ma mi ha anche insegnato a fermarmi x dedicargli del tempo che talvolta invece gli ruberei… fondamentale con la febbre a 40 e quando ha preso l’antipatica gengivo stomatite herpetica. Non si è disidratato, non ha perso peso, non ho dovuto ricoverarlo con flebo e co, grazie al mio latte.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Inserisci qui la tua mail per seguire questo blog e ricevere una notifica via mail quando pubblichiamo qualcosa di nuovo.

Segui assieme ad altri 129 follower

Seguici su FaceBook

Informazioni sul nostro libro

LEGGI IL BLOG DI PATRIZIA GENTILINI

Articoli Recenti

Contatti

scrivici a:
difesalattematerno@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: