Patologie dovute all’utilizzo o al contatto con i pesticidi

19 settembre 2013 at 01:34 Lascia un commento

Immagine

Articolo : Caserta rifiuti tumori terra dei fuochi

Comunicato Acp Senato indagine su inquinamento e salute, si comincia dalla Campania

Nuova importante rassegna scientifica sulle patologie dovute all’utilizzo o al contatto con i pesticidi – cancro, malattie del sangue, disturbi neurologici, malformazioni alla nascita, ecc. – in continuo aumento a livello internazionale, tra chi ne fa uso professionale e non.

Pubblicato lo scorso 13 giugno, il Report “Pesticidi e Salute” (PDF, in francese), una raccolta comparativa di dati epidemiologici condotta a livello internazionale dall’Istituto Nazionale per la Salute e la Ricerca Medica (Inserm). Lo studio accerta che in Francia, paese a prevalenza agricola, il 15% della popolazione è esposto e a rischio.

A seguito dell’accurata disamina della letteratura scientifica internazionale, i team scientifico ha concluso che il rischio di malattie legate all’esposizione ai pesticidi è in significativo aumento.

L’associazione tra esposizione professionale a pesticidi e la comparsa del linfoma non-Hodgkin, cancro alla prostata, mieloma multiplo e di Parkinson, è forte per: agricoltori, lavoratori della filiera produttiva agrochimica, utilizzatori generici. Tali fondati sospetti investono anche altre patologie quali i tumori del sistema nervoso centrale.  Nella Gironda,  regione vinicola francese, ad alto spandimento di pesticidi, per esempio l’incidenza di queste malattie è tre volte maggiore rispetto alla percentuale nazionale, con un aumento, tra il 2000 e il 2007, del 17%.

Lo studio ha evidenziato inoltre la vulnerabilità maggiore delle agricoltrici durante la gravidanza. L’esposizione ai pesticidi di genitori che ne fanno uso professionale o domestico, aumenta il rischio di tumori al cervello alla nascita dal 30% al 53%, ma anche d’ipospadia, leucemia, disturbi motori, deficit cognitivi e problemi comportamentali.

Gli autori ritengono che ulteriori  ricerche potrebbero evidenziare collegamenti con altre patologie e chiedono che venga dedicata maggiore attenzione ai rischi per la cittadinanza tutta.

Sarebbe indispensabile quantomeno rendere pubbliche tutte le informazioni sulle composizioni di tutti i prodotti in vendita, cosa che non avviene perché normative comunitarie proteggono il segreto delle formule commerciali.

Il ritiro di alcuni prodotti dal mercato è sì un passo avanti, ma non sufficiente. La persistenza di queste sostanze nell’ambiente e l’accumulo nella catena alimentare è preoccupante, poiché ne raggiunge l’ultimo anello: gli esseri umani.

Pesticidi: produzione mondiale in forte aumento

Mercato. Nel 2011, il mercato globale dei pesticidi ha raggiunto i 33 miliardi di euro, con un incremento del 13,6% rispetto al 2010. Il 27,7% di questo fatturato è generato in Europa; seguono: Asia, America Latina, Nord America e Africa.

Uso. Gli Stati Uniti sono il più grande consumatore mondiale di pesticidi; seguono: India, Francia e Germania. Se facciamo riferimento all’uso per ettaro coltivato, il Giappone è al primo posto (12 kg / ha), seguito dall’Europa (3 kg / ha), gli USA (2,5 kg / ha) e l’India (0,5 kg / ha).

Tipi. In Europa, i pesticidi più usati sono erbicidi e fungicidi.

Scarica il Report “Pesticidi e Salute” in lingua originale (FR)

Leggi il Comunicato Stampa dell’Inserm (FR)

 Leggi anche:

Le Monde. Pesticides: les preuves du danger s’accumulent. (FR)

Ricerca australiana conferma la correlazione tra esposizione ai pesticidi e tumore cerebrale infantile

I neonicotinoidi provocano danno cerebrale anche ai mammiferi

Francia, il Parkinson è “patologia professionale” degli agricoltori

Piemonte: “a causa dei pesticidi tanti agricoltori colpiti da Sla?”. Indagine di Guariniello

Vi segnalo anche che L’Alto Commissariato francese per le Patologie Professionali in Agricoltura (Cosmap) si è pronunciato, lo scorso 18 giugno, sulla necessità di includere nella lista delle patologie professionali agricole il nesso di causalità tra tumori maligni del sangue, le emopatie,  ed esposizione ai pesticidi.

Come nel caso di analogo riconoscimento di nesso di casualità: morbo di Parkinson/pesticidi, nel maggio 2012, il dibattito ha acceso divergenze tra i membri i dell’apposito comitato, il Cosmap: sindacati, rappresentanti dei lavoratori agricoli, associazioni civili, medici e rappresentanti dei ministeri dell’Agricoltura, del Lavoro e della Salute.

In specifico il sindacato agricolo più importante in Francia, FNSEA, ha cercato di intralciare in ogni modo tale ammissione di evidenza scientifica, con l’individuazione della responsabilità conseguente all’uso di molecole chimiche in agricoltura.  

Con un comunicato stampa, pubblicato il 19 giugno, la Federazione Nazionale francese dei Sindacati degli Agricoltori – FNSEA ha dichiarato la sua posizione contraria, affermando che “sia lo Stato che le industrie agrochimiche” hanno già assunto le loro responsabilità in materia.

Il riconoscimento della patologia professionale agricola darebbe diritto ai lavoratori colpiti a percepire un indennizzo, con gravi fiscali sui datori di lavoro e sui lavoratori non impiegati in attività agricole. Questa la giustificazione della posizione del FNSEA che chiede inoltre una “partecipazione condivisa” nell’assunzione di queste responsabilità.

I rappresentanti dei lavoratori agricoli si sono invece mostrati a favore della creazione di questa lista di patologie.

Fonte:

AgraPresse. L’hémopathie due aux pesticides: un nouveau tableau de maladies professionnelles à l’étude (FR)

Leggi anche:

Francia, il Parkinson è “patologia professionale” degli agricoltori

Entry filed under: Uncategorized. Tags: , .

V GIORNATA IN MEMORIA DI LORENZO TOMATIS. TUMORI INFANTILI: OPINIONI A CONFRONTO Giornata in memoria di L. Tomatis e cancro nell’infanzia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Inserisci qui la tua mail per seguire questo blog e ricevere una notifica via mail quando pubblichiamo qualcosa di nuovo.

Segui assieme ad altri 128 follower

Seguici su FaceBook

Informazioni sul nostro libro

LEGGI IL BLOG DI PATRIZIA GENTILINI

Articoli recenti

Contatti

scrivici a:
difesalattematerno@gmail.com

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: